Artists Releases Podcasts Events Other    
   

 

 
Leonardo Piva

Leonardo Piva classe 72, nasce musicalmente nel lontano 86 quando condivide la passione con la consolle con 2 amici. Le prime sperimentazioni musicali si basano su l'attenta osservazione di coloro che con i propri set dominavano la scena locale. L'hobby per il djing diventa qualcosa di più dal 2001, quando entra a far parte di uno staff molto famoso in zona, il quale organizza One-night e residenze presso il club Mamamara. Nel settembre del 2005, oltre a proseguire l'esperienza al GOA disko, dove ha una residenza, riparte la collaborazione con i fratelli LALLI patron del CITY CAFFE', iniziata nel 2002 e terminata nel 2004.
Dopo l'alternanza in varie serate proposte dal locale, compreso un evento presso l' EXMOOD di Firenze, nel dicembre del 2006 nasce LOVE SUNDAY aperitif/dinner con dj set che ad oggi è rimasto nella memoria, per consensi di critica e di pubblico, come l'evento più cool delle domeniche pratesi.
Nel dicembre del 2007 viene affiancato nella serata EMIJAY ON THE MIX come dj di supporto al fianco di Emiliano Nencioni, noto dj producer e componente portante insieme a Giacomo Godi dei SUPERNOVA, sempre presso il CITY CAFFE'.
Nel 2008 diventa resident del PURPLE, il venerdi del CITY CAFFE', dove ha la possibilità di potersi esibire insieme a dj di fama internazionale...  KARPENTER, CHANDLER, POUL Trouble, ALEX NERI, BERTALLOT, Scalambrin, SUPERNOVA, GRAZZINI, David CHONG ecc.
Nel 2010 divide la consolle del BROWN con Marco Solforetti in b2b, serata sperimentale del City Caffè, molto apprezzata in tutta la toscana per ospiti proposti e qualità musicale. La coesione con Marco, porta successivamente ad una collaborazione sempre più stretta, prima esportando il marchio Brown in altri locali, Tenax, 999, Twenty one, Joystick, Bahia caffè, poi sviluppando produzioni a quattro mani, andando sempre alla ricerca di suoni freschi e innovativi.
Le sue influenze musicali si basano decisamente sulla disco 70/80(larry levan, niky siano, mancuso, francis grasso, tom multon... ), sull'era pop/new age(depeche mode, new order, soft cell...) e sulle prime basi di house provenienti dalla vicina UK. Negl'anni a seguire prende pienamente campo l' house music in tutte le sue forme, ma è la parte più soul a procuragli più emozioni, quella vocal/deep d' oltre oceano.(knuckles, francois k., vega, humphries, krivit, claussell, jellybean...)
Questo background ha fatto si di potersi inoltrare verso nuove sonorità più thek, crude, quasi rugginose mantenendo comunque inalterato lo spirito caldo e penetrante del funk.

Posted on 2012-07-16 10:18

 
 


 
   

 

 

 
Send me your sounds